Romeo Ciuffa Organi&Cembali

Nato il 3 marzo 1978 Romeo Ciuffa si avvicina alla musica a otto anni grazie alla presenza nel suo paese natale di una Banda musicale, della quale frequenta i corsi di flicorno. Nel 1989 frequenta la Classe di corno presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma sotto la guida del M° Luciano Giuliani. Successivamente studia trombone e basso tuba sempre presso il Conservatorio “S.Cecilia”.
L’attività concertistica e la disposizione alla conoscenza storica gli consentono di approfondire molteplici stili, dal tradizionale repertorio solistico e cameristico, alla musica più antica e nello specifico alla musica del 600 e del 700 dalla quale resta profondamente colpito ed ammirato.
In tal senso affronta lo studio del flauto dolce presso il Conservatorio “O.Respighi” di Latina sotto la guida del M° Paolo Capirci. Partecipa a diversi corsi di perfezionamento e masterclasses tenuti da docenti ed esecutori di fama mondiali quali Marion Verrebruggen, Dan Laurin, Kees Boke e Pedro Memelsdorff.
Oltre alle partecipazioni a molte Stagioni musicali in Italia, si segnalano i concerti tenuti in Cina, Corea del Nord e Mongolia organizzati dall’Ambasciata italiana e dall’Istituto di cultura italiana a Pechino. In Russia (Mosca e Astrakan) per l’Ist. di cultura italiana, in Canada (Toronto) per il Columbus Centre, Inghilterra (Londra, Bristol, Canterbury), Irlanda (Dublino, Cork, Limerick), Olanda (Rotterdam, Amsterdam), Spagna (Logrono, Calahorra, Barcellona), Svizzera (Ginevra), Zambia (Lusaka, Livingstone), Siria (Damasco), Germania (Stuttgart, Weinblingen), Giappone, (Nagoya), Finlandia (Helsinki, Nurmes, Savonlinna, Kangasala), Estonia (Tallin), Ungheria (Budapest), Repubblica Ceca (Praga). Nel 1997 fonda l’ensemble Cappella Musicale Enrico Stuart con il quale incide CD di musiche del 600 romano e del 700 europeo. Successivamente affronta il repertorio vocale-strumentale del seicento e settecento francese incidendo in proprio diverse Messe, Mottetti, Cantate di M.A. Charpentier, M.R. Delalande, J.P. Rameau, J.B. de Boismortier ed altri. Nel 2006 si laurea in Musicologia presso l’Università Tor Vergata di Roma con lode.
E’ direttore artistico della “Rassegna Cembalistica” di Monte Compatri, della stagione musicale “I Concerti di Campagna” del “MonteCompatri in Jazz”: manifestazioni musicali promosse nel territorio dei Castelli Romani alle quali partecipano spesso musicisti di fama mondiale.

https://www.facebook.com/romeo.cembaliorgani/videos/718971760357135

https://www.facebook.com/romeo.ciuffa/videos/804772034030328

https://www.facebook.com/100005056124266/videos/pcb.2618208588357653/264763596610803

ASSOCIAZIONE MUSICALE KARL JENKINS

nasce nel 2005 a Monte Compatri (ma il gruppo costituente svolgeva già attività di promozione concertistica sin dal 1998) dalla volontà di un gruppo di amici, musicisti e non, di creare una realtà stabile di promozione e diffusione della musica sul nostro territorio, senza specifici limiti di genere. Il nome dell’associazione fa riferimento alla figura del musicista Karl Jenkins, compositore poliedrico e abilissimo nella fusione di stili e generi musicali. Nel tempo la situazione è andata prendendo, per così dire, tre vie; si sono definite infatti tre importanti iniziative: “I Concerti di Campagna“, la “Rassegna Cembalistica” e il “MonteCompatri in Jazz“. La prima, la nostra punta di diamante, nel tempo ha inglobato anche la Rassegna Cembalistica. La Stagione inizia a Settembre e si conclude a Maggio/Giugno con un cartellone di concerti che cerchiamo di distribuire sul territorio dei Castelli Romani con particolare preferenza per Monte Compatri, Frascati e Grottaferrata. La disponibilità in loco di diversi strumenti musicali (clavicembali, pianoforti ed organi) ci facilita abbastanza. Tanti gli artisti, sempre di alto livello – sulla qualità non si transige – provenienti dall’Italia e dall’estero, molti dei quali giovani talenti. La maggior parte dei concerti presenta programmi specificatamente “barocchi”, ma non mancano tante date dedicate alla musica classica e cameristica. Molto importante, nella nostra storia, è stata, ed ancora lo è, la collaborazione con i conservatori europei: abbiamo avuto studenti di talento da Roma, Barcellona, Parigi, Lione, Berlino, Stoccarda, L’Aia e Londra. Non manca il Jazz…ed infatti dal 2000, in collaborazione con il Comune di Monte Compatri, organizziamo un Festival, nell’ultimo weekend di luglio, presso l’incantevole Belvedere del paese. Siamo anche amanti del buon cibo e del vino….e qui da noi non si scherza!! Quasi sempre, dopo i concerti, amiamo proseguire la serata in compagnia degli artisti e delle persone del nostro pubblico che desiderano partecipare alla cena e scambiare con noi e gli artisti, impressioni, idee e sensazioni, accompagnati appunto da ottimo cibo e vino! 

ORGANO A BAULE OPUS 5 anno 2015

3 registri, divisi in bassi e soprani (c#1/d1 440hz). Singolo manuale di 54 note (C/f3), in bosso per i diatonici ed ebano per i cromatici, con frontalini lavorati a chiocciola. Mobile in castagno francese con elementi in noce nazionale. La fonica è pensata per un uso il più possibile versatile dello strumento. La scelta dell’uso esclusivo del legno per la costruzione del canneggio (abete rosso, cipresso, larice), ha avuto come obbiettivo sia quello di ottenere una fusione profonda tra i vari registri, che quello di mantenere le caratteristiche doti di dolcezza richieste a questo tipo di strumenti. La parametrazione dei corpi di ciascuna fila ha mirato alla creazione di un insieme ricco di fondamentale mantenendo nel contempo anche un insieme chiaro e brillante.

Registri

Gedackt 8′

Rohrflote 4′

Ottavina 2′

Transposizione: 390-415-430-440-465