Elisabetta Ferri

Si è diplomata al Conservatorio Santa Cecilia di Roma in Pianoforte nel 2001 studiando con Grazia Barbanera e Raffaella D’Esposito, in Musica da Camera nel 2004 nella classe di  Rosaria Clemente, e in Clavicembalo nel 2005, ottenendo il massimo dei voti, sotto la guida di Fiorella Brancacci.
Dopo gli studi al Conservatorio, si è perfezionata in clavicembalo con Emilia Fadini, presso la Scuola Musicale di Milano e con Christophe Rousset all’Accademia Chigiana di Siena, ed ha seguito numerosi corsi e masterclasses di clavicembalo con Gordon Murray, Bob van Asperen, Menno van Delft, Fabio Bonizzoni, Pierre Hantaï , Rinaldo Alessandrini, Enrico Baiano.

Ha ottenuto riconoscimenti in diversi concorsi di clavicembalo, e nel 2011, ha vinto il 1° premio al Concorso Europeo “P. Bernardi” di Bologna.
In diverse occasioni ha avuto la possibilità di esibirsi su strumenti originali, come: il clavicembalo G.B.Giusti del 1679 e il clavicembalo G.M. Goccini del 1721 (Collezione Tagliavini di San Colombano), la spinetta Ruckers del 1604, e un fortepiano J. Schantz del 1797 (Collezione di Giuseppe Accardi).
Dal 2012, ha più volte collaborato con la soprano Emma Kirkby, sia come accompagnatrice di alcuni suoi corsi, sia in concerto.

Come fortepianista, nel 2014, si è esibita con il Concerto K 415 di W.A.Mozart al Festival dei Due Mondi di Spoleto e nel 2019 ha tenuto un recital presso il Museo degli Strumenti Musicali di Roma, sulla copia del pianoforte Bartolomeo Cristofori del 1722.
Ha inoltre suonato come clavicembalista per Rai Radio Classica, e, come pianista, per Rai Radio 3.
Prima di dedicarsi principalmente al repertorio del sei e settecento, ha tenuto numerosi concerti di musica da camera al pianoforte, esibendosi anche al Parco della Musica di Roma.

Ha vinto premi in diversi concorsi di clavicembalo: Concorso Nazionale “Gianni Gambi” di Pesaro 2007, Concorso Nazionale di Terzo (AL) 2009, Concorso Europeo “Paola Bernardi” di Bologna 2007 e 2011.

Ha tenuto numerosi concerti come clavicembalista, sia come solista che in ensemble, per associazioni, festival e rassegne in diverse città italiane. A Roma presso:  Museo degli strumenti musicali, Teatro Cassia e Teatro Aurelio, Arciconfraternita dei Bergamaschi, Chiesa di San Cosimato; alla Cappella della Pietà dei Turchini di Napoli; alla Sala dei Marmi del Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro, per il Rotary Club; per il Festival “I Luoghi dello spirito e del tempo” di Ravenna; in Piemonte per l’Associazione Antithesis, per la Rassegna di Organi Antichi di Alessandria, per Ovada InContemporanea; A Milano: al Festival Internazionale “Pietre Sonore” e al Teatro Dal Verme, per La Società del Quartetto.

Si dedica alla musica del  seicento e del settecento ed in particolare a J. S. Bach, D. Scarlatti, G. F. Handel, ma anche alla musica moderna e contemporanea per clavicembalo, che ha più volte eseguito in concerto.

Come pianista, ha suonato per SAT 2000 e RAI RADIO 3 e si è esibita in diverse formazioni da camera per associazioni e festival: per l’A.GiMus, a Roma presso l’Accademia di Spagna, l’Auditorium del Museo degli Strumenti Musicali, alla Sala Baldini, alla Sala Petrassi del Parco della Musica e in varie altre città italiane.

Attualmente è iscritta al Biennio Accademico di II livello in Pianoforte storico presso il Conservatorio di Musica di Perugia, nella classe di Costantino Mastroprimiano.